Donazione Coronavirus

100.000 euro agli ospedali di Pordenone e Modena per fronteggiare l’emergenza coronavirus

La donazione è destinata all’acquisto di materiale sanitario a sostegno dei reparti di terapia intensiva degli ospedali di Pordenone e Modena, dove hanno sede i due siti produttivi dell’azienda in Italia.

A sostegno del personale medico coinvolto in prima linea nella lotta contro il coronavirus, abbiamo confermato la donazione di 100.000 euro da devolvere a favore dell’ospedale “Santa Maria degli Angeli” di Pordenone e dell’Azienda Ospedaliera Policlinico di Modena. La donazione è stata suddivisa fra le due strutture sanitarie ed è già stata impiegata per l’acquisto di forniture ed attrezzature mediche urgenti, fra cui macchinari per la respirazione assistita, necessari all’assistenza dei pazienti affetti da COVID-19.

“Ci sembrava giusto dare un contributo alle realtà sanitarie a noi più vicine nel territorio in cui operiamo e dove vivono molti dei nostri dipendenti italiani” commentano i Direttori Generali, Patrizio Mazzocut ed Andrea Rosi. “Con questa donazione vorremmo esprimere la nostra vicinanza al personale medico che si trova in prima linea a fronteggiare questa emergenza globale”.

Il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria del Friuli Occidentale, Dott. Joseph Polimeni, ringrazia per l’importante contributo in favore della sanità e di tutti i cittadini che, in questo delicato momento di emergenza COVID 19, devono ricevere cure e assistenza adeguate.